Cioccolata calda con pepe di Sichuan

And when l can’t be with you dream me near

Keep me in your heart and l’ll appear

All you gotta do is turn around

Close your eyes

Look inside

I’m right her

E se non potrò essere un giorno con te sognami vicina

tienimi nel tuo cuore ed io apparirò

tutto quello che devi fare è girarti

chiudere gli occhi

guardarti dentro

ed io sarò proprio vicino a te

(I’m Right Here – Miley Cyrus)

 

autunno

cioccolata calda

Un’amica è la sorella che non hai mai avuto, ti conosce come nessun altro, puoi raccontarle quello che vuoi, senza paura di essere giudicata, ti vuole bene, indipendentemente da tutto.

Io e la mia amica del cuore ci conoscevamo da sempre, abbiamo frequentato la stessa scuola materna, la stessa scuola elementare, e la stessa scuola media, sempre insieme anche nel banco scolastico. Abitava davanti a casa mia, quindi ci vedevamo anche tutti i pomeriggi. Leggi tutto “Cioccolata calda con pepe di Sichuan”

Faraona farcita con salsiccia e castagne

Il Natale muove una bacchetta magica sul mondo

ed ecco, tutto è più dolce e più bello 

Norman Vincent Peale

natale

Natale!!!  Aspetto sempre questo periodo dell’anno con gioia e trepidazione. Gioia perché è un momento bellissimo, l’attesa, le lucine, le vie illuminate, la riunione dei famigliari, la preparazione dei regali, sono tutti aspetti del Natale che amo moltissimo.

Trepidazione e ansia, perché sono sempre in ritardo sul tempo e arrivo al giorno fatidico con l’affanno e la paura di non essere riuscita a fare tutto quello, che dovevo fare.

Ho una famiglia numerosa, composta da due genitori, tre fratelli  con rispettivi consorti e sette nipoti, e lo stesso vale per mio marito, anzi lui ha un fratello più di me.

A questa grande famiglia, negli ultimi anni si sono aggiunti i suoceri di mia sorella, la cognata con  il marito e la figlia e una zia rimasta vedova. E tutte queste persone bisogna farle sedere a casa mia, dove tutti gli anni si celebra il Pranzo di Natale.

Passo i giorni che precedono il Natale immersa in preparativi e liste, la lista del menù, e una volta deciso il menù, la lista della spesa, e fatta la spesa la lista delle cose da preparare in anticipo, quelle da preparare tre giorni prima, e così via, fino alle cose da preparare il giorno stesso.

Per il menù, cerco di prediligere cibi che si possono preparare in anticipo, quindi si alle paste ripiene, come tortellini e ravioli, alle paste al forno, alle faraone e ai capponi farciti, agli sformati e alle verdure gratinate.

Leggi tutto “Faraona farcita con salsiccia e castagne”

Torta Sbrisolona

“Lo sai perché mi piace cucinare?”

“No, perché?

“Perché dopo una giornata, in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire niente,  uno torna a casa e sa  con   certezza   che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte, l’impasto si addensa: è una tale conforto!”

Giulia Child

pottery inglesi

 

Ci sono cose in cucina che faccio solo ed esclusivamente a mano, anche se possiedo planetarie, cutter, minipiner ecc. ecc., questo perché per me , cucinare è terapeutico.

Tagliare, sminuzzare e affettare verdure mi rimette in pace con me stessa. Mi immergo in una sorta di limbo, dove i pensieri sono ovattati e lontani, dove non penso ai problemi grandi o piccoli che la vita ci porta quotidianamente.

Impastare un pane o mescolare un risotto, non è solo un impegno fisico, ma soprattutto mentale, in quei momenti mi estraneo completamente dal mondo che mi circonda, sono talmente concentrata in quello che sto facendo che tutto il resto non esiste.

Leggi tutto “Torta Sbrisolona”

Torta di mele

Il ricordo della felicità non è più felicità; il ricordo del dolore è ancora dolore.

George Gordon Byron

autunno

Ho passato da Lei tutti i fine settimana e tutte le vacanze della mia infanzia. Sono andata al mare con Lei tutte le mie estati, fino all’adolescenza. Se sono quella che sono, in gran parte è merito suo. Era la mia Nonna.

Lei faceva la sarta, era vedova, e lavorava tutto il giorno. Io le facevo compagnia, la guardavo lavorare e l’aiutavo, infilando gli aghi. Lei mi faceva sentire amata, mi coccolava, nonostante non avesse molto tempo, si preoccupava che avessi tutto quello che mi serviva.

Crescendo le mie visite si sono diradate, sono diventata grande, avevo altri interessi. Mi sono sposata, ho avuto due bambini, avevo poco tempo. Lei mi chiedeva di andare a trovarla, e io andavo quando potevo.

Poi la nonna si è ammalata, morbo di Alzheimer.

Leggi tutto “Torta di mele”